articolo

Ethereum in caduta libera - Gli ETF deludono gli investitori?

3' di lettura
12

Nella mattinata del 2 ottobre, un consorzio di società di investimento, tra cui ProShares, VanEck, Bitwise, Valkyrie, Kelly e Volshares, ha lanciato congiuntamente un totale di nove ETF sul Chicago Board Options Exchange (CBOE). Di questi fondi, solo cinque sono composti esclusivamente da futures su Ethereum mentre gli altri sono una mix di contratti futures su Bitcoin ed Ethereum.

Nella mattinata del 2 ottobre, un consorzio di società di investimento, tra cui ProShares, VanEck, Bitwise, Valkyrie, Kelly e Volshares, ha lanciato congiuntamente un totale di nove ETF sul Chicago Board Options Exchange (CBOE). Di questi fondi, solo cinque sono composti esclusivamente da futures su Ethereum mentre gli altri sono una mix di contratti futures su Bitcoin ed Ethereum.

Nonostante la spinta iniziale, questi ETF non hanno avuto un impatto significativo. Infatti, nel primo giorno di negoziazione, tutti e nove gli ETF hanno registrato un volume di scambi inferiore ai 2 milioni di dollari. Il fondo con le migliori prestazioni è stato il BTF di Valkyrie che ha raccolto da solo 882.000 $.

Un altro aspetto di cui tener conto è che questi EFT sui futures di Ethereum hanno contribuito solo allo 0,2% del volume totale degli scambi. Si tratta di un valore decisamente più basso rispetto ai future dedicati a Bitcoin. Ad esempio, ProShares Bitcoin Strategy ETF [BITO], lanciato nel quarto trimestre del 2021, ha accumulato oltre 1 miliardo di dollari di volume di scambi nel suo giorno di debutto.

Ciò ha portato molti analisti di mercato a evidenziare le prestazioni poco brillanti di Ethereum. Eric Balchunas, analista senior di ETF presso Bloomberg, ha espresso il suo punto di vista su X, affermando che si è trattata di una giornata piuttosto insignificante in termini di volume degli scambi.

Ethereum sta perdendo appeal sugli investitori istituzionali?

Le osservazioni di alcuni analisti del settore sottolineano come Ethereum stia perdendo di interesse nei confronti degli investitori. Si tratta di una tendenza che è in corso da qualche tempo in quanto ETH, nel mese di settembre, ha registrato deflussi significativi ed è attualmente riconosciuto come uno degli asset digitali più dismesso, con vendite che raggiungono i 114 milioni di dollari. Di conseguenza, gli analisti lo hanno etichettato come l’asset digitale meno favorito tra gli investitori in ETP (Exchange Traded Product).

Balchunas sembra essere d’accordo con questo ragionamento, affermando che: “Oggi una giornata senza precedenti con il lancio di più ETF tutti nello stesso momento. Non è emerso alcun chiaro vincitore, tutti erano nella media, inferiori a quanto avrei previsto, ma sarà il lungo periodo a farci capire l’utilità di questi strumenti, considerando che stiamo parlando di futures.”

C’è da dire, inoltre, che ETH è tra le criptovalute che ha registrato le prestazioni peggiori, con un calo del 4%. Attualmente, il valore di Ethereum si aggira intorno ai 1600 dollari, tenendo conto che il mercato ETH ha subito liquidazioni di ben 26,24 dollari su un totale di 28,83 milioni di dollari.



Questo è un articolo pubblicato il 03-10-2023 alle 15:33 sul giornale del 03 ottobre 2023 - 12 letture