articolo

Aumenta il volume di Polygon MATIC mentre Polygon 2.0 fa il grande debutto

2' di lettura
8

Il token nativo di Polygon, MATIC, ha registrato un aumento importante sul fronte dei prezzi. L’asset, infatti, si è apprezzato di quasi il 10% negli ultimi giorni, raggiungendo un valore di 0,5581 $.

La rete Polygon [MATIC] sembra fare passi da gigante sul fronte dello sviluppo. In un primo momento sono stati attivati i contratti POL sul tesnet Goerli, a seguito di richieste da parte della community; inoltre, sul testnet Goerli sono state introdotte anche due proposte che delineano potenziali modifiche al meccanismo nativo di burning dei token, fondamentali per futuri aggiornamenti.

In conformità con l’annuncio ufficiale, il processo di governance del PIP ha portato all’introduzione di PIP-24: Modifica della politica EIP-1559 e PIP-25: Adattamento dell’offerta totale di POL, proposte sviluppate sulla base del contributo della community stessa.

Inoltre, POL rappresenta il progresso della blockchain nel reinventare MATIC. Supporterà una rete di chain di livello 2 basata sulla zero-knowledge technology, abilitando funzioni come staking, proprietà della community e governance.

MATIC chiude con il periodo rialzista?

Il token nativo di Polygon, MATIC, ha registrato un aumento importante sul fronte dei prezzi. L’asset, infatti, si è apprezzato di quasi il 10% negli ultimi giorni, raggiungendo un valore di 0,5581 $.

Poiché il prezzo ha registrarto un aumento significativo, anche il volume di negoziazioni di MATIC ha segnato un incremento e un evento di questo tipo è pacificamente riconosciuto come uno sviluppo positivo.

Secondo Santiment, insieme a Bitcoin [BTC] e XRP, Polygon ha registrato un notevole aumento del volume di negoziazione anche se, analogamente a quanto avvenuto per il suo prezzo, attualmente il volume è diminuito di oltre il 26%.

Questa brusca tendenza al ribasso potrebbe essere stata provocata anche dalla recente uscita del cofondatore della rete, Jaynti Kanani, che ha rivelato di non essere stato attivamente coinvolto, nell’ultimo anno, nelle operazioni quotidiane del progetto. Kanani, infatti, sembra essere passato a nuove attività dopo aver svolto un ruolo fondamentale nel lancio del progetto nel 2017.

Questo annuncio segna la terza uscita tra i dieci co-fondatori di Polygon. Anche se non è insolito che i dirigenti passino a nuove iniziative, la partenza di Kanani durante le transizione di Polygon a Polygon 2.0 ha sollevato non poche preoccupazioni.



Questo è un articolo pubblicato il 05-10-2023 alle 15:26 sul giornale del 05 ottobre 2023 - 8 letture



qrcode