articolo

Ripple vs SEC: risoluzione prevista per il 2027?

2' di lettura
6

Jeremy Hogan, famoso avvocato americano, ha illustrato una serie di scenari dopo che il giudice ha negato alla SEC un appello anticipato nei confronti del caso Ripple.

Jeremy Hogan, famoso avvocato americano, ha illustrato una serie di scenari dopo che il giudice ha negato alla SEC un appello anticipato nei confronti del caso Ripple. Infatti, in un thread su Twitter, Hogan ha spiegato che la SEC può proseguire in maniera limitata perché l’appello che è stato respinto conferma come XRP non sia affatto considerabile un titolo.

La SEC è andata a processo nell’aprile di quest’anno, ma si trova ad affrontare un momento di difficoltà e una potenziale sconfitta in questo scontro. I ricorsi, inoltre, possono avvenire solamente dopo una sentenza definitiva, che probabilmente spingerà la risoluzione oltre al 2026. In alternativa, la SEC potrebbe trovare un accordo con i dirigenti di Ripple, estendendo il tempo necessario alla risoluzione alla fine del 2026.

La risoluzione Ripple vs. SEC potrebbe estendersi fino al 2027

Hogan ha affermato che se anche la SEC dovesse vincere in appello, gli ulteriori contenziosi potrebbero spingere una risoluzione finale al 14 giugno del 2027, una data che oggi appare piuttosto lontana e incerta. Tuttavia, ci sarebbe anche l’ipotesi di una soluzione molto più rapida che potrebbe garantire una fine della faccenda intorno a dicembre 2023.

Escludendo intoppi ed eventi straordinari, Hogan ritiene che la SEC sia bloccata da tempi lunghi e risultati ancora non definiti. Inoltre, la sentenza parziale che respinge la tesi secondo cui XRP sia un titolo, è valida almeno fino al 2026.

Ripple, quindi, è in una situazione ottimale ma la SEC sembra essere intenzionata a trascinare il contenzioso più a lungo possibile, nonostante le scarse possibilità di ribaltare la precedente sentenza.



Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2023 alle 13:39 sul giornale del 09 ottobre 2023 - 6 letture



qrcode